top of page

Psicologo per i disturbi dell'alimentazione

Confrontarsi con la necessità di parlare con lo psicologo o andare dallo psicologo può essere un passo importante per chi affronta le sfide dell'alimentazione, che spesso sono radicate in fattori psicologici e relazionali. Uno psicologo per i disturbi dell'alimentazione è specializzato nell'identificare e trattare i sintomi che rispecchiano un disagio mentale profondo, come il severo controllo alimentare o la distorsione dell'immagine corporea.

Questi sintomi possono manifestarsi in diverse forme: dal rifiuto ostinato del cibo e dall'estrema perdita di peso (Anoressia), a periodi di perdita di controllo e abbuffate (Bulimia), a eccessi nell'alimentazione (Binge eating), all'ossessione per un'alimentazione proteica e all'enfasi sulla forma fisica (Vigoressia), fino a un'attenzione esasperata verso il consumo esclusivo di cibi considerati salutari (Ortoressia) e al cibo come nucleo centrale dell'esistenza (dipendenza da cibo).

Il ruolo della psicoterapia psicodinamica nei disturbi alimentari

La psicoterapia gioca un ruolo di fondamentale importanza nel trattamento dei disturbi dell'alimentazione, inclusi Anoressia, Bulimia, Binge eating, Vigoressia, Ortoressia e dipendenza da cibo. Uno psicoterapeuta può aiutare ad affrontare i comportamenti dannosi e a sviluppare nuove strategie per gestire le emozioni e superare il vuoto interiore che spesso si accompagna a queste condizioni.

Comentários


bottom of page