top of page

Quando rivolgersi allo psicologo per i disturbi dell'umore

La comprensione dei disturbi dell'umore, quali depressione, mania, distimia, ciclotimia e disturbo bipolare, è fondamentale per il benessere psichico. L'umore influisce profondamente sulla nostra percezione del mondo e sulle nostre reazioni agli eventi della vita.

Il ruolo dello psicologo per i disturbi dell'umore

Di fronte a umori persistentemente depressi o euforici, o a fluttuazioni estreme tra questi stati, è essenziale cercare l'intervento di uno psicologo psicoterapeuta. Eventi che comportano sensazioni di perdita possono alterare profondamente l'umore, scatenando sintomi che necessitano di attenzione clinica.

Sintomi come umore depresso, perdita di interesse, disturbi del sonno, variazioni dell'appetito e del peso, fatica e pensieri di autolesionismo suggeriscono la presenza di Depressione. Umore basso e presente in molteplici contesti indica Distimia, mentre stati di esaltazione incontrollata possono rivelare episodi di Mania. Fluttuazioni tra episodi maniacali e depressivi caratterizzano il disturbo Bipolare, mentre un'alternanza tra stati distimici e ipomaniacali definisce la Ciclotimia.

Questi tratti possono diventare parte della personalità, influenzando negativamente le relazioni passate e presenti e conducendo a comportamenti rigidi e disadattivi. Identificare questi modelli con l'aiuto di uno psicologo per i disturbi dell'umore è il primo passo per il trattamento e il recupero.

Gli stati d'umore e i tratti di personalità possono avere implicazioni profonde sulla vita sociale, familiare e lavorativa. Ecco perché la psicoterapia psicodinamica può essere di grande aiuto. Questo approccio terapeutico permette di esplorare le dinamiche sottostanti i disturbi dell'umore e di sviluppare strategie più sane di gestione emotiva.

Comments


bottom of page