top of page

Senso di vuoto

Spesso confuso, il senso di vuoto non si riferisce al sentirsi solo. Non ha nulla a che fare con la solitudine. Non coincide nemmeno con la frase: "sento il vuoto". Non è direttamente pensabile e verbalizzabile. Il senso di vuoto indica l'assenza della capacità psichica rispetto ad alcuni contenuti che si attivano nel proprio corpo e nelle relazioni in cui si è coinvolti. Il senso di vuoto rimanda all'incapacità di cogliere, riflettere e verbalizzare quanto accade Si può presumere a posteriori, rilevando comportamenti dannosi, autolesivi ed auto sabotanti; scelte relazionali tossiche e invischianti; crisi d'ansia e angoscia acuta; intensi dolori corporei di natura psichica; dipendenze e disturbi dell'alimentazione. Il vuoto psichico concerne l'incapacità di cogliere qualcosa di pieno, ma non rappresentabile psichicamente e che si traduce nella reiterazione della sofferenza e del malessere psicologico. Il lavoro psicoterapeutico consente di recuperare questo nucleo e renderlo rappresentabile, pensabile, tangibile con l'obiettivo di comprenderlo e modificarlo.

bottom of page