top of page

Quando andare dallo psicologo per i disturbi dell'umore

Le emozioni come la tristezza e l'euforia sono reazioni comuni a eventi significativi della vita. In particolare, l'umore è un'esperienza più pervasiva, che funge da sfondo emotivo influenzando le risposte agli stimoli esterni e interni. L'umore "tinge" la percezione di un individuo del proprio ambiente. Quando l'umore rimane costantemente depresso, eccessivamente elevato, o varia tra questi estremi, si può parlare di un disturbo dell'umore, come la depressione maggiore, la distimia, l'umore maniacale, la depressione bipolare o la ciclotimia.

La Tristezza e l'Umore Depressivo

La tristezza è un sentimento che tutti esperiscono dopo un fallimento o un evento luttuoso, ma è solitamente limitata nel tempo. Invece, la depressione può sorgere a seguito di vari eventi di vita o dalla perdita di qualcuno o qualcosa di importante, come problemi economici e sociali, la disoccupazione, la fine di una relazione sentimentale, il sentirsi inadeguati, il periodo post-partum, tra gli altri.

Quando Consultare uno Psicologo Psicoterapeuta per la Depressione

La depressione è un disturbo dell'umore che persiste nel tempo, influenzando negativamente l'affettività, le relazioni sociali, il lavoro e l'autocura:

  • Umore costantemente depresso

  • Diminuzione dell'interesse o del piacere

  • Insonnia o ipersonnia

  • Alterazioni dell'appetito

  • Variazioni di peso

  • Affaticamento o mancanza di energia

  • Autocritica eccessiva o sensi di colpa

  • Difficoltà di concentrazione e indecisione

  • Pensieri suicidari

  • Agitazione o rallentamento psicomotorio

L'Umore Maniacale

Questo si può presentare da solo o all'interno di un quadro di Depressione Bipolare, caratterizzato da:

  • Umore esageratamente elevato

  • Esaltazione eccessiva e ottimismo non realistico

  • Valutazione superficiale dei rischi e comportamenti pericolosi

L'Umore Bipolare

Chi soffre di questo disturbo sperimenta un'alternanza tra stati depressivi e maniacali (Disturbo Bipolare di Tipo I) o ipomaniacali (Disturbo Bipolare di Tipo II).

I cambiamenti di umore possono essere attivati in diverse situazioni: nelle dinamiche interpersonali, nel timore di perdere il controllo o di sentirsi inadeguati, o in reazione a pensieri o comportamenti ritenuti sbagliati dall'individuo. Un umore cronicamente alterato può indicare la presenza di un tratto personale rigido, sviluppatosi nel corso della vita attraverso le relazioni passate e presenti.

In questi casi, la Psicoterapia Psicodinamica può offrire un percorso di comprensione e di cambiamento, esplorando la personalità di base e le dinamiche relazionali. Quando si avverte la necessità di affrontare questi disturbi dell'umore, rivolgersi a uno psicologo psicoterapeuta qualificato può essere il primo passo verso il recupero.

Comments


bottom of page