top of page

AMBITI DI INTERVENTO

CRISI DI ANSIA E ATTACCHI DI PANICO

L'ansia generalizzata comporta preoccupazioni eccessive e persistenti, con sintomi fisici come irrequietezza, affaticamento, difficoltà di concentrazione e tensione muscolare.

Gli attacchi di panico sono episodi di intensa paura ed estrema angoscia, con sintomi di soffocamento, paura di impazzire, tachicardia, sudorazione, tremori e vertigini.

OSSESSIONI E FOBIE

Le fobie sono paure irrazionali e persistenti di situazioni specifiche, luoghi, persone, oggetti o attività, che causano ansia estrema e un forte desiderio di evitarli. Esistono fobie di oggetti/animali, fobia sociale, agorafobia e claustrofobia. Le ossessioni sono pensieri, immagini o impulsi indesiderati e persistenti che generano ansia significativa, come la paura di contaminazione, dubbi eccessivi o pensieri violenti e aggressivi.

PROBLEMATICHE RELAZIONALI

Le interazioni sociali possono essere segnate da esperienze dolorose come dipendenza, esclusione, sensazioni di inferiorità, derisione, umiliazione, svalutazione e mancanza di comprensione. Emergono anche sentimenti di insicurezza, tradimento e la continua ricerca di attenzione e approvazione. In alcuni casi si possono incontrare difficoltà nel formare legami emotivi profondi, percepire una sensazione di diversità e non appartenenza, isolarsi emotivamente per timidezza o disinteresse, sperimentare una percezione di inadeguatezza, eccessiva sensibilità e vergogna di fronte alle critiche, oltre a vivere la solitudine con un senso di abbandono e l'esperienza di essere esclusi socialmente.

AUTOCRITICHE NEGATIVE

Pensieri ricorrenti che minano il senso di valore personale rappresentano un aspetto significativo delle problematiche emotive. Essi includono sentimenti di essere un fallito, non all'altezza, inadeguato e incapace di soddisfare le aspettative personali o altrui, e di essere un buono a nulla. Altri esempi di questi pensieri comprendono il timore costante di deludere gli altri, la sensazione di non meritare affetto e successo, e una continua autovalutazione negativa che alimenta dubbi persistenti sul proprio valore e capacità. Queste esperienze emotive possono profondamente influenzare la percezione di sé e il modo in cui una persona affronta le sfide quotidiane e le interazioni sociali.

PROBLEMATICHE ALIMENTARI

Queste situazioni comprendono l'uso del cibo per regolare le emozioni o colmare un vuoto affettivo, come episodi di alimentazione incontrollata seguiti da colpa e vergogna. Vi è anche un'ossessione per pratiche alimentari estreme che causano rabbia e frustrazione, oltre a restrizioni alimentari rigide e alla dipendenza dal cibo.

DEPRESSIONE E PROBLEMI DI UMORE

Presenza di umore persistentemente basso, perdita di interesse in attività quotidiane, insonnia/ipersonnia, cambiamenti di appetito e peso corporeo, mancanza di energia, sensazione di inutilità o colpa, ideazione suicidaria. In alternativa, fase maniacale con umore euforico, autostima elevata, comportamenti rischiosi, abuso di sostanze, impulsività, disinibizione sociale e aggressività.

STRESS E DISTURBI PSICOSOMATICI

I disturbi psicosomatici rappresentano il riflesso del malessere psicologico attraverso sintomi fisici come emicrania, dolore cervicale, crampi intestinali, dispnea, iperacidità, gastrite, allergie, tachicardia, ipertensione, stanchezza cronica, ulcera, sindrome del colon irritabile, apnee notturne, fibromialgia e condizioni dermatologiche come psoriasi e dermatite.

PROBLEMATICHE EMOTIVE

Emozioni intense, non gestite, che possono influenzare profondamente il benessere emotivo e il modo in cui una persona interagisce con il mondo circostante, come il senso di colpa per azioni compiute, la tristezza e la nostalgia per ciò che è stato perso, la rabbia dovuta a ferite ricevute, la vergogna e l'imbarazzo per i fallimenti, e la timidezza che impedisce di agire. Inoltre, ci sono sentimenti di invidia per le qualità o il successo altrui, e la gelosia, che porta alla paura di perdere affetto o ammirazione. Il "senso di vuoto" è un'altra sfaccettatura di queste esperienze emotive, indicando una mancanza di significato o pienezza nella vita quotidiana.

RIPETERSI DI VISSUTI RICORRENTI

La tendenza a entrare in cicli ripetitivi di relazioni o situazioni che causano sofferenza emotiva o difficoltà può riflettersi nel persistente ritrovarsi in relazioni conflittuali o poco soddisfacenti, nel ripetere schemi di auto-sabotaggio e limitanti. Altri esempi includono la tendenza a cadere in schemi di dipendenza emotiva o comportamenti distruttivi, come l'uso eccessivo di sostanze o rischi non necessari. Questi cicli possono indicare una sfida nel gestire le emozioni o nell'affrontare le difficoltà interpersonali in modo sano, con conseguenze negative sulla qualità della vita e sulle relazioni personali.

PROBLEMATICHE SESSUALI

Possono includere problemi di desiderio sessuale ridotto o assente, difficoltà nell'eccitazione sessuale, dolori durante il rapporto e difficoltà nell'ottenere o mantenere un'erezione. Questi problemi possono essere influenzati da fattori psicologici come lo stress, l'ansia, la depressione, esperienze passate di trauma o abuso sessuale, problemi di autostima o conflitti relazionali.

bottom of page