top of page

Disturbo d'Ansia Generalizzata

L'ansia è un fenomeno universale, una risposta adattativa dell'organismo che si attiva di fronte a situazioni percepite come minacciose o stressanti. Tuttavia, quando questa reazione naturale si manifesta in assenza di un pericolo esterno imminente e persiste nel tempo, potrebbe essere indicativa di una condizione più complessa: il Disturbo d'Ansia Generalizzata (DAG)

Il Disturbo d'Ansia Generalizzata è definito da uno stato cronico di attivazione fisiologica dell'ansia e della preoccupazione, che perdura nel tempo e ostacola il normale funzionamento quotidiano dell'individuo. A differenza di altre condizioni d'ansia, come le fobie o le ossessioni, il DAG non è legato a un particolare oggetto o situazione. Piuttosto, si manifesta con un senso pervasivo di apprensione e preoccupazione che non ha una causa esterna ben definita.

Sintomi Distintivi

I sintomi del DAG possono variare in intensità da individuo a individuo, ma spesso includono diverse manifestazioni fisiche:

  • respiro corto (dispnea)

  • palpitazioni 

  • tachicardia

  • dolori addominali

  • tremori

  • costante preoccupazione

  • ansia anticipatoria

  • ansia dell'ansia

Questi sintomi possono provocare un notevole disagio e interferire con le attività quotidiane, le relazioni sociali e il benessere emotivo dell'individuo. La persistenza nel tempo di questi sintomi è una caratteristica distintiva del disturbo, che può compromettere significativamente la qualità della vita dell'individuo affetto.

La presenza cronica dell'ansia associata al DAG può essere attribuita a una combinazione di fattori predisponenti, tra cui una personalità ansiosa di base, esperienze di vita stressanti e fattori genetici. Le persone con una predisposizione a sviluppare il DAG possono percepire il mondo come un luogo pericoloso e incerto, alimentando una costante apprensione e preoccupazione per il futuro.

bottom of page